Condividi:

Buongiornissimo e benvenuti all’ora del te. Se anche tu hai avuto un’infanzia tra i cartoni animati Disney, “TAGLIATELE LA TESTA!” è una citazione che ti suonerà familiare. Parto con questa GIF perché stamane ho avuto a che fare con un paio di immagini e mi sono sentita risuonare nel cervello l’urlo della regina.

Alla foto che ho ricevuto non solo mancava un pezzo della testa, ma anche delle spalle.

“TAGLIATELE LA TESTA”

Il task era creare un contorno alla persona, niente di speciale. Solo che una volta eseguita l’operazione era impossibile inserirla in un contesto insieme all’altro professionista che invece aveva l’immagine completa fino alle spalle! Ti inserisco una mia immagine per farti meglio comprendere di cosa sto parlando.

Tagliategli la testa! (ma non sui social)
Esempio delle immagini ricevute

Mi sono ritrovata con una immagine che poteva essere appoggiata su tutti i lati del banner, mentre un’altra che aveva problemi di grafica. Doveva quindi essere in qualche modo riadattata in base alle esigenze del cliente.

Voglio quindi utilizzare le prossime righe per darti un paio di consigli in merito alla tua foto profilo. La foto profilo si intende come la foto che ti rappresenta nei tuoi materiali online.

Ho detto e ripetuto più volte che la foto che hai nel profilo non può essere un’immagine scelta a cazzo, se vendi. La tua foto è il tuo biglietto da visita. È il miglior investimento che puoi fare perché serve ogni secondo in cui apparirai ai tuoi clienti per rinforzare un brand sempre più potente, in ogni social network in cui decidi di impiegare i tuoi sforzi.

E, scusami se sembra che dica una cosa scontata:
ma stiamo parlando anche dei tuoi profili personali.
Non solo di pagine in cui devi mettere soldi per farti vedere dal mondo.

Aggiungo che il social in cui i tuoi clienti possono vederti più spesso è WhatsApp. Se lo utilizzi come canale di comunicazione con loro e hai una foto dell’ultimo aperitivo prima della quarantena, guardami nelle palle degli occhi: stai facendo un’enorme cazzata!

Fatti notare, ma in modo professionale

Per una periodo di tempo ho cambiato la mia immagine profilo. Era molto riconoscibile, perché di colore rosso. È un colore che mi attrae molto ultimamente. Ma la trovo piuttosto unprofessional. Così, è durata il tempo di un trimestre e poi la mia vecchia immagine ben chiara e definita è tornata in auge. Beh, ecco cosa mi ha chiesto un ragazzo che mi ha conosciuto online nel periodo in cui avevo l’immagine rossa:

Ora, superato l’ostacolo degli “altri”, ricordati di fare queste mosse principalmente per te. È l’unico modo che ti spinge a migliorare in questi piccoli ragionamenti. Cosa intendo?

  1. La tua immagine deve corrispondere, online e offline
  2. Se crei un’immagine, l’arte lasciala a casa. Sii visibile!
  3. La tua foto comparirà su molteplici materiali

1. La tua immagine deve corrispondere, online e offline

Non è possibile che le persone che ti incontrano online quotidianamente si chiedono poi chiccazzo sei quando ti stringono la mano agli eventi. Oppure quando gli dai appuntamento non capiscono chi sei all’interno del locale. Credo sia una delle situazioni più imbarazzanti che ti possa mai capitare.

La tua foto di 5 o 6 anni fa non va bene!
Devi essere riconoscibile subito.

Se sei un imprenditore e porti avanti un’azienda io presumo che tu non abbia bisogno di esempi, ma facciamo anche una checklist delle immagini che assolutamente devi evitare:

  • La foto con il tuo guru preferito. Possiamo portare avanti le nostre idee comunque.
  • La foto del matrimonio ritagliata. Che è, il profilo di coppia?
  • La foto del calcetto. Non ce l’ha Cristiano Ronaldo, la vuoi mettere tu?
    (“Si ma Cristiano Ronaldo ha la foto di famiglia”
    Lui ha 212M di followerz e guadagna 109M $ anno)
  • La foto della laurea. La stampiamo e la diamo alle zie, ok?
  • La foto dell’ultimo aperitivo. Soprattutto se dopo il terzo giro.

2. Se crei un’immagine, l’arte lasciala a casa. Sii visibile!

Abbiamo tutti il cugino che si sente artista nel weekend. Lo capisco. Ma l’arte è una cosa che va presa molto sul serio. Ci vogliono anni e anni di artigianato prima di poter essere chiamati artisti, ovviamente dagli altri. Quindi se qualcuno ti propone la foto artistica, non è roba per te. Ovviamente se la devi mettere online.

A te serve un’immagine chiara e definita,
che ti faccia riconoscere subito sui social e offline.

Questo perché hai dei clienti che leggono i tuoi consigli in continuazione, che quindi devono riconoscerti quando scrollano la bacheca e se non stata sufficientemente chiara hai pochi millesimi di secondo per farti notare! Hai anche delle new entry che vogliono sapere chi sei, vorrai mica fartele scappare per una foto poco professionale vero?

Quanti soldi lasci sul tavolo ogni volta
con una fotografia poco professionale?

3. La tua foto comparirà su molteplici materiali (se non le tagli la testa!)

Non avrai mica intenzione di utilizzare la tua immagine solo sui social spero o solo sul tuo profilo!

La tua immagine deve comparire OVUNQUE. Tu devi essere uno e trino, fino ad arrivare al punto che i tuoi clienti ti diranno di sì per sfinimento. Posto che l’immagine qui sotto non è la mia foto profilo, questa è la mia faccia se non dedicherai del tempo a ottimizzare il tuo personal brand.

  • Quando inizierai un libro, la tua copertina deve essere la tua faccia senza indugio
  • Al lancio dei tuoi eventi i tuoi pannelli devono essere grandi quanto te e mostrare il tuo bel personal brand!
  • Se hai un sito devi comparire in ogni pagina! Ma che ti credi che mi piace farmi le foto ogni giorno? Mica sono Claudia Schiffer…

Quando realizzi questi materiali devi avere pronte una serie di immagini adeguate. Non ti puoi permettere di avere un pezzo che manca o che deve essere integrato.

Tu sii pronto per tutto.
Poi a tagliare si è sempre a tempo!

***********************

Vuoi avere
un’immagine professionale
che ti rappresenti al 100%
nel tuo marketing?

Contattami attraverso
un messaggio privato

+39 392 96 34 706

Costruiremo il marketing
intorno alla
TUA figura professionale,
per rappresentarti al meglio
di fronte al cliente
e fare schiattare d’invidia
il concorrente.

***********************

L’unica immagine adatta
ai tuoi materiali di marketing
Ornella Pesenti


Condividi: